News – 6 Febbraio 2017 – Giornata internazionale per la tolleranza zero per le mutilazioni genitali femminili

News  – 8  Marzo 2017  – Incontro con il Dottor Fabrizio Bogliatto, Ginecologo della ASL TO4 su ” Mutilazioni Genitali Femminili. La rete  di intervento nella provincia di Torino”.  zcm Invito 8 marzo 2017

6 FEB FGM

Il Convegno di settembre 2016 a Torino organizzato dal dottor Bogliatto. 

http://www.zontamoncalieri.it/wp-admin/post.php?post=134&action=edit

 

Anno 2000 ZC Torino  2000 Opuscolo Non modifichiamo il corpo femminile

 

6 Febbraio  “UN – Giornata internazionale della tolleranza zero per le mutilazioni genitali femminili”

photoshop-1874020_960_720

Il 6 Febbraio è la “Giornata internazionale della tolleranza zero per le mutilazioni genitali femminili”, una giornata di sensibilizzazione per far conoscere il fenomeno e per contrastarlo.Zonta Moncalieri è in prima fila il 6 Febbraio e sempre, in tutti i giorni dell’anno, per dire “Basta” alle mutilazioni genitali femminili.

Le mutilazioni genitali femminili (MGF) comprendono tutte le procedure che coinvolgono, alterano o vengono ferite i genitali femminili per ragioni non mediche e la pratica è riconosciuta a livello internazionale come una violazione dei diritti umani delle bambine e delle donne.

Le mutilazioni genitali femminili riflettono la disuguaglianza profonda tra i sessi e costituiscono una forma estrema di discriminazione contro le donne e le ragazze.

La pratica viola anche i loro diritti alla salute, della sicurezza e dell’integrità fisica, il loro diritto di essere libere dalla tortura e dai trattamenti crudeli, inumani o degradanti, e il loro diritto alla vita quando i risultati della procedura sono mortali.

Per promuovere l’abbandono delle mutilazioni genitali femminili sono necessari sforzi sistematici e devono essere coinvolte intere comunità, concentrandosi sui diritti umani e l’uguaglianza di genere.

Questi sforzi dovrebbero sottolineare il dialogo sociale e l’empowerment delle comunità di agire collettivamente per porre fine alla pratica. Questi stessi sforzi devono anche rispondere ai bisogni di salute sessuale e riproduttiva delle donne e delle ragazze che soffrono le conseguenze.

http://www.un.org/en/events/femalegenitalmutilationday/index.shtml

Zonta Moncalieri